venerdì 20 febbraio 2009

Sanremo e la Matematica

Ci si potrebbe, giustamente, domandare cosa mai abbiano in comune le due cose citate nel titolo di questo post.
La risposta è, in effetti, che con entrambe io mi trovo ad avere un rapporto decisamente anomalo, e non per colpa mia.
Se con la matematica questo dipende dal mio capo, dal quale è facile sentire conversazioni riassumibili in "Abbiamo 20000 Euro sul conto, quindi visto che sono 25000 puoi pagare quella fattura di 30000 così ce la togliamo davanti", per Sanremo la colpevole è mia sorella, che persiste imperterrita a guardarlo anno dopo anno.
In entrambi i casi, comunque, sono io che rimango abbastanza basito a cercare soluzioni alternative, salvo poi non trovarle dato che non sono in grado di cancellare le brutture della televisione né di far materializzare soldi dal nulla (vi lascio indovinare quale delle due cose mi dispiaccia di più...) e arrangiarmi come meglio posso.
Così ogni giorno sono lì a incastrare numeri come meglio posso, e ogni anno per una settimana sono qui a domandarmi perché si continui a mandare in onda una trasmissione lunga una quaresima in cui dei cantanti perlopiù attempati cantano delle canzoni perlopiù inascoltabili, peraltro già sapendo che quello di loro che vincerà rischia seriamente di scomparire dalla scena musicale per gli anni a venire (ragione per cui quest'anno tifo per Marco Carta).
Mi viene, dunque, il lampo di genio? E se riuscissi a manipolare le influenze cosmiche per mandare il mio capo a dirigere Sanremo e far venire Bonolis a orchestrare i pagamenti ai fornitori?
Per la prima cosa, sono convinto che in qualche modo farebbe un lavoro né migliore né peggiore di chiunque lo abbia preceduto (del resto considerato il casino che c'è dove lavoro, mettere assieme due canzoni è decisamente una cosa da niente in confronto, e in quanto a intermezzi comici non c'è neppure da sforzarsi...), e per la seconda... neanche mi serve che faccia quadrare i conti, basta che versi il suo stipendio sul conto e sa(n)remo a posto per due o tre mesi.

8 commenti:

Fed ha detto...

A questo punto sarebbe interessante conoscere i gusti musicali del tuo capo.

Io San Remo lo evito da quando se n'è andata la buon'anima della nonna Sinella: l'unica spettatrice del festival che la mia famiglia abbia mai annoverato (ma anche una tiranna in fatto di telecomando)

CMT ha detto...

Ehm... oddio... nella sua macchina in genere ci sono cassette di cantanti turchi...

Matty ha detto...

turchi?....mmmm CMT nn la vedo benissimo per sanremo...già così sta messo male per quanto mi riguarda l'unica canzone che ho sentito m'è piaciuta...è di una certa Arisa....molto swing)

Valberici ha detto...

Ah, adesso capisco perchè dici che la matematica è un'opinione :D

Comunque, se ti riesce la manipolazione fammi sapere...che ne servirebbe una anche a me ;)

CMT ha detto...

@Matty: quella non l'ho sentita, ma in effetti, ripensandoci, non sono del tutto sicuro che le canzoni turche non sarebbero un miglioramento :D

@Valberici: in reatà lo pensavo già da prima. Per il resto, se trovo il sistema sarai il secondo a saperlo ^__^

Fed ha detto...

Cantanti turchi??? O___O
nooooooooooo i turchi noooooooooo!!

PS: se trovi il metodo io voglio essere la terza a saperlo però.

sytry82 ha detto...

Esprimo la mia solidarietà e tiferò anchio per Marco Carta, per lo stesso motivo per cui lo tifi tu.

eheh.

CMT ha detto...

@sytry82: bene, più siamo meglio riesce ^__^

@Fed: cérto ^__^