domenica 8 marzo 2009

Piccoli dubbi esistenziali

Da anni, ormai, salvo pause occasionali e il periodo da Novembre a Febbraio (leggasi: quando ho le scorte di panettoni ^__^), la mia tipica colazione mattutina è costituita da tazzone di caffellatte (quasi mezzo litro per essere precisi) e corn flakes (e/o altri cereali, ma più di rado).
Mi capita, talvolta, di ritrovarmi mentre mangio a leggere quello che c'è scritto sulla confezione dei cereali, specie quando ne sto provando di nuovi e mi viene lo sfizio di metterne a confronto le caratteristiche. L'altro giorno stavo appunto leggendo il fianco della scatola dei Corn Flakes e mi soffermo sugli ingredienti: "Mais (99%), zucchero, sciroppo di malto d'orzo, sale, [...]"
Fin qui, tutto bene.
Poi però passo alla tabella nutrizionale, e verso la fine, nella colonna "quantità medie per 100g di prodotto", leggo "sale - g 1,8".
Un momento...
Su 100 grammi di prodotto ci sono 1,8 grammi di sale. Quindi l'1,8%, fino a prova contraria.
Ora, forse non tutti sanno che gli ingredienti in etichetta devono essere elencati in ordine di quantità, da quello presente in quantità maggiore a quello in quantità minore (no, non è che vi prendo per ignoranti, ma io stesso l'ho scoperto solo in tempi relativamente recenti, per cui mi sembra una notizia non esattamente diffusissima), il che implica che lo zucchero e lo sciroppo di malto d'orzo devono essere come minimo in quantità pari al sale, perciò non meno di 1,8 grammi l'uno per 100 di prodotto.
Per cui abbiamo che su 100 grammi di prodotto, almeno 5,4 grammi (senza metterci a contare le cose in quantità minore, che volendo potrebbero anche essere infinitesimali) sono composti da qualcosa che non è mais. Il 5,4% del totale. E il 99% di mais che fine ha fatto?
Quindi o questo prodotto piega le leggi della fisica e in ogni 100 grammi contiene 104,4 grammi di sé stesso, o 99 + 5,4 = 100, e non mi si venga più a dire che la matematica non è un'opinione!

8 commenti:

Fed ha detto...

chi è che sostiene che la matematica NON è un'opinione?? comunque complimenti: non sarei mai stata in grado di fare cotanti ragionamenti e calcoli di prima mattina (ma anche in qalsiasi altro momento della giornata).
Comunque io di cereali preferisco quelli dei bambini: il riso soffiato al cacao ^__-

Valberici ha detto...

Mai, e dico mai, leggere le etichette di ciò che mangi.
Si rischiano orrende e terribili scoperte, che possono danneggiare anche i caratteri più forti ed indurli in depressione e terrore :D

sytry82 ha detto...

Azzardo una ipotesi ... dal momento che le percentuali di solito si riferiscono al volume ... quel 99% è riferito al volume appunto; mentre i grammi sono una unità di massa e non di volume ... altrimenti la tua colazione è passata attraverso una lente gravitazionale °_°

CMT ha detto...

@Fed: io non riesco a non farli, sta lì il problema ^__^;;
In quanto al riso soffiato al cioccolato, anche quello rientra nelle varianti (anche se preferisco il muesli con nocciole e lingottini di cioccolato fondente)

@Valberici: se ti venissero propinate le cose che di quando in quando vengono propinate a me, vorresti con tutte le tue forze che ci fosse un'etichetta anche sui piatti già serviti in tavola. ^__^;;

@sytry82: sia l'idea che si tratti di volume che la possibilità della lente gravitazionale mi sembrano ugualmente plausibili, anche se ammetto che la prima è più realistica ^___^

Eli ha detto...

uhm....sul tazzone di latte e sul leggere le etichette siamo simili, di latte ne bevo a litri ma quando posso prediligo quello "vero" eheh, io però leggiucchio non riuscirei mai a fare un'anlisi così precisa e mi inchino a cotanta mente, cerco però di mangiare cibi che a mio avviso siano sani, i cereali li ho scartati da un po', troppo costosi e poco nutrienti e poco sani forse perchè sono un miscuglio non cereali eheheh se non quelli soffiati bah...poi senza soffermarci sulla provenienza sorvolo.....(io se vuoi sorvoloooooo), insomma per concludere, latte, caffè (ti riporto al post sul caffè fatto appositamente per te ;-)) e....la ciambella della mamma!
ingredienti: farina, zucchero, uova e burro e lievito, fa tu le proporzioni ;-)

CMT ha detto...

Eh... ce l'avessi il tempo di mettermi a fare ciambelle... però i corn flakes non sono un miscuglio, sono semplicissimi fiocchi di mais, e di sicuro mettono molto meno a rischio le mie arterie di uova e burro ^__^;;

sauron era un bravo artigiano ha detto...

La mia personale ipotesi è che la voce sale tra gli ingredienti si riferisca al sale aggiunto e che il mais contenga di per sè una percentuale di sale sufficiente a raggiungere, insieme al sale aggiunto, l'1.8 della tabella nutrizionale.

L'alternativa è che qualcuno abbia salato i corn flakes *dopo* la compilazione dell'elenco degli ingredientima *prima* della compilazione della tabella nutrizionale.

CMT ha detto...

@Sauron: la seconda ipotesi è interessante! ^__^