lunedì 20 luglio 2009

L'odissea di un trofeo

Esattamente dieci giorni fa ho saputo che uno dei miei racconti, scritto per l'occasione, aveva vinto una delle gare periodiche del sito BraviAutori, la sesta per la precisione, nonché la prima ad avere in palio un premio "fisico", vale a dire un trofeo che potete vedere QUI.
Avevo atteso a postare la "notizia" in quanto volevo corredarla con una foto del trofeo "sul posto"... e qui iniziano i problemi o, meglio, l'odissea.
Lunesì scorso vengo informato che il trofeo è stato spedito, con tanto di copia scansionata della ricevuta del pacco (celere 3). Già a partire dal giorno dopo vado a monitorare la spedizione sul sito delle poste, perciò vedo che il 13 il pacco è partito, il 14 è stato smistato, il 15 è "in consegna"... peccato che non arrivi.
Il 15 pomeriggio ricontrollo e scopro che è "In giacenza". Curioso, visto che non hanno provato a consegnarlo (oltretutto doveva arrivarmi in ufficio e il corriere delle poste, SDA, conosce benissimo il posto e gli orari, non sarebbe mai venuto in orario di chiusura... a parte che anche in quel caso avrebbe dovuto lasciare un avviso... mah!)
Il giorno dopo ricontrollo, questa volta l'annotazione del 16 è direttamente "in giacenza". Assodo che SDA è passato e ha portato altri pacchi, ma chiaramente non quello, al che decido di telefonare per cercare di capire cosa stia succedendo.
Il tizio che mi risponde controlla sul PC e mi spiega "È in giacenza perché il pacco è danneggiato e sono in attesa di istruzioni".
"È danneggiato" mi fa scattare tutti i campanelli d'allarme, fatto sta che non posso farci molto, però gli faccio notare che non c'è stato nessun tentativo di consegna, comunque. Lui mi spiega che, appunto, non hanno provato a consegnarlo perché danneggiato e quindi attendevano istruzioni.
Sorge spontanea la domanda: ma attendevano istruzioni DA CHI???
Di certo non da me, visto che non si sono degnati di avvisarmi che il pacco era in giacenza (avrei benissimo potuto non avere il codice della spedizione o comunque non poter verificare) quindi? Aspettavano che passasse di lì Babbo Natale?
Fatto sta che richiedo che il pacco mi venga consegnato (che poi è la ragione per cui mi era stato spedito, anche se a loro evidentemente la cosa pare strana). Perché questo avvenga devo ridargli il mio indirizzo, quello del mittente, e tutta una serie di dati che loro chiaramente hanno già visto che sono scritti sul bollettino di spedizione...!

Alla fine, stamattina mi viene consegnato il pacco. Che non è danneggiato nemmeno un po', a dire il vero. All'esterno, se non altro, è perfetto. A questo punto i campanelli d'allarme URLANO. Per affermare che il pacco è danneggiato senza che lo sia esternamente può esserci, secondo la mia logica, una sola ragione: ha subito qualche trattamento che non avrebbe dovuto subire (tipo volare giù da un camion senza rete di sicurezza, per intenderci...)
I miei sospetti vengono confermati un attimo dopo, dato che all'interno del pacco ci sono i resti del povero trofeo, irriconoscibile. -____-
A parte la base, che è massiccia e difficilmente poteva subire danni, non si è salvato praticamente niente, è tutto a pezzi. La "targa" anteriore, ripescata miracolosamente nel macello, è spezzata in due e manca di qualche frammento qua e là. Tutti i vetri laterali sono staccati (e questo è niente, si potrebbero anche rimettere assieme se solo sapessi come) e molti sono rotti. Solo la lastra centrale con il logo del sito è miracolosamente intatta, per quanto staccata dalla base. -__-
Che dire, complimenti al PaccoCelere 3, una settimana di tempo per consegnarmi un trofeo devastato, grazie alle splendide poste italiane.

8 commenti:

sauron era un bravo artigiano ha detto...

..e immagino quali dettagliate istruzioni tu abbia voluto dare loro dopo avere visionato lo scempio.

CMT ha detto...

Sì, non sono difficili da immaginare direi... -__-

Valberici ha detto...

Intanto complimenti per la vittoria. :)

Eppoi complimenti per la sfiga. :P
Ma non si può far proprio nulla per essere in qualche modo risarcito?

CMT ha detto...

Si può fare un reclamo alla posta, previa denuncia alle autorità competenti, per danneggiamento della spedizione, che dà diritto (al mittente) a ben 25,90 Euro di risarcimento...

Eli ha detto...

Originale però dai....non uno ma mille piccoli coriandoli di trofeo!

Sono o no poetica eheheh propongo anche una splendida alternativa, trita tutto in pezzi piccolissimi e riponi la sabbia in una bottiglietta carina, sigillala con la cera lacca e scrivici con un pennarello Trofeo in Bottiglia, invecchiare cent'anni e poi aprilo solo fra cent'anni da famoso scrittore.
;-)

CMT ha detto...

Potrebbe essere un'idea, ma con la memoria che mi ritrovo finisce che mi dimentico di aprirlo nel 2109 :P

Fed ha detto...

credo che sulle peripeze di oste italiane si potrebe aprire un capitolo lungo quanto l'enciclopedia britannica -_-

CMT ha detto...

Vero.
Pensa che mia sorella Giovedì scorso ha spedito un "Pacco celere 3", ma si è sempre dimenticata di andarne a controllare lo stato su internet.
Quando finalmente l'ha fatto, ieri sera, ha scoperto che "l'informazione non è ancora disponibile"... in pratica un pacco che doveva essere già a destinazione non sanno neanche se sia partito... :P