venerdì 9 ottobre 2009

Siti, Blog e quant'altro

Come avrete notato, ho deciso di cambiare il modello del mio blog, anche se non sono ancora sicuro se mantenere questo o passare a un altro che avevo preso in considerazione.
Perché? Tanto per, in effetti, non c'è una valida ragione.

Nel frattempo, sto ancora bestemmiando contro la Tiscali per la loro (solita) pessima gestione della loro (sventurata) clientela.
Dopo aver annunciato per MESI che stavano migrando i servizi dei loro server virtuali (appartenenti, sia chiaro, a un gestore che loro hanno acquisito DOPO che io avevo sottoscritto un contratto, altrimenti non l'avrei fatto in partenza) senza mai rispettare le date che davano, ieri l'hanno fatto all'improvviso.
Poco male, avevo i miei bei backup pronti per assicurarmi che non ci fossero problemi per la transizione... peccato solo che non funzioni un accidente!
Il mio dominio pbems.net ha praticamente cessato di esistere, non ci si arriva da nessuna parte e in nessun modo. Il pannello di controllo funziona, ma non me ne faccio un granché se comunque il sito è irraggiungibile. Per non dire che mi hanno interrotto a metà una partita di Lupus in Tabula on Web (parecchio avvincente, tra l'altro), e che non so neppure se il gioco potrà continuare a esistere su quel server, visto che a quanto pare sui nuovi non c'è il Majordomo!
E questo solo per il mio problema.
La mia ditta ha (anzi, aveva) un server identico e anche quello è stato disattivato. Non solo, in questo caso non si sono mai neanche degnati di attivare la nuova versione, per cui non c'è neanche un pannello di controllo funzionante da cui tentare di rimettere a posto le cose.
Parlare con il loro servizio assistenza è un'impresa: per cominciare bisogna scoprire come comunicare con loro, visto che dalla pagina di assistenza del sito si accede solo a dei form online.
Poco male, si potrebbe dire, non fosse che le comunicazioni inviate con tali form vengono bellamente ignorate.
Ieri sono riuscito a parlare col servizio tecnico business - dopo aver scoperto il numero per vie traverse - almeno per cercare di risolvere il problema aziendale, che è più grave, e mi hanno fornito un indirizzo e-mail a cui scrivere. Ovviamente, la mail è stata ignorata esattamente come le comunicazioni precedenti.
Questa mattina, dopo un'altra mail, un fax e un'ennesima telefonata (con promessa di farmi richiamare, chiaramente disattesa), è partita la lettera di trasferimento del dominio su altra piattaforma. Mi aspetto che Lunedì mi contatteranno domandandomi per quale motivo l'abbia fatto, e ammetto che non vedo l'ora di dirglielo.
Mi piacerebbe molto poter fare lo stesso con il mio server personale, ma non è pensabile perché non posso permettermi la configurazione che mi serve su un'altra piattaforma, e, cosa ancor peggiore, ho rinnovato il contratto da meno di un mese e ci rimetterei i soldi (sperare di farsi rimborsare prima dell'età della pensione è da folli).

4 commenti:

Fed ha detto...

Probabilmente la telefonata andrà come il dialogo fra me è il responsabile del personale di una società per cui lavoravo, società che non si degnava di pagare gli stipendi dei dipendenti da 7 mesi.
Fed: "Sono venuta per chiedere a chi devo intestare la lettera d dimissioni"
RdP: "ma come mai ti vuoi dimettere?" -_-

CMT ha detto...

A me è capitato con il vecchio host di kcfg.it
Dopo avermi lasciato due settimane senza majordomo, e dopo che li avevo minacciati di disdire tutto e cambiare provider (e averlo puntualmente fatto, è chiaro) mi hanno chiesto come mai avessi deciso di disdire.
Io di rimando gli ho chiesto se stessero scherzando e loro "Eh, ma si poteva risolvere"
E io "E, allora perché cavolo non l'avete risolto?"

Fed ha detto...

e poi che ti hanno risposto loro? comunque è bello che finalmente il tuo blog si possa leggere senza perdere diottrie sul quel dannato sfondo nero!

CMT ha detto...

Niente, la conversazione è morta lì, chissà perché...