martedì 19 ottobre 2010

Ludoprogetti

Chi mi conosce sa che uno dei miei hobby preferiti è allungare la lista delle cose che sto facendo...
Dato che in questo periodo stavo solo partecipando a qualche gara e concorso di scrittura e portando avanti il terzo libro di Anthuar, giustamente non avevo una lista abbastanza lunga, e ho pensato bene di aggiungere la creazione non di uno ma di tre giochi (due da tavolo e uno di carte) che stranamente ho anche trovato il modo di far testare.
Il mio problema coi giochi da tavolo è che non mi ci so muovere. Se scrivo un racconto so come mandarlo a un concorso (spesso lo scrivo apposta), se scrivo un romanzo so come fare qualche tentativo di pubblicazione, ma per i giochi al momento brancolo nel buio, anche se sto cercando di illuminarmi un po'.
Ad oggi, uno dei miei pochi progetti completi (uno di quelli che ho poi passato in versione Star Trek alla sala giochi della STICCON) è anche l'unico che io abbia mai provato a proporre a una casa editrice (che ora pare non accetti più proposte di giochi nuovi, o se sì mi sono perso il come).
La casa editrice produce giochi di carte non collezionabili.
Il mio è un gioco di carte non collezionabile.
La risposta che ho avuto all'epoca è stata che il gioco era troppo legato al caso per la loro linea editoriale.
Mi sto ancora chiedendo in che modo un mazzo di carte possa essere più o meno casuale di un qualunque altro mazzo di carte (salvo che uno abbia tutte le carte uguali...)

2 commenti:

torreditanabrus ha detto...

Soluzione: Lucca Comics & Games.
Se non erro, oltre ai vari concorsi annuali (anche per i nuovi giochi, mi pare), ci sono tutti gli editori. E qualche minuto per guardare nuovi progetti lo dovrebbero trovare...

CMT ha detto...

Loro infatti i minuti ce li hanno, hanno anche uno spazio incontri apposito, sono io che non ce la faccio ad andarci...